prossimo TURNO22-23 giugno

Vista dall'altare del santuario di Sant'Emiliano

Ogni prima domenica del mese da maggio a ottobre alle ore 11.30

Le messe verranno celebrate da
don Francesco Bresciani

Sant’Emiliano, una storia millenaria

Il santuario di Sant’Emiliano fu fondato in epoca medievale nelle vicinanze dei ricchi pascoli dei Grassi e di Paér, più precisamente dovrebbe risalire al XII secolo. Sembra che la prima proprietà del luogo sia da attribuire al monastero di Sant’Eufemia oppure a quello di Santa Giulia o ancora al monastero di Bobbio.

Probabilmente fu l’ordine dei frati Umiliati, dedito a pastorizia e lavorazione della lana, a insediare qui un santuario. Nel XVI secolo sicuramente apparteneva a quest’ordine e dalla fine dello stesso il santuario dei Santi Emiliano e Tirso è sotto il patronato del Comune di Sarezzo.

.

Il GAM

L’associazione GAM Sarezzo Sant’Emiliano nasce nel 1968 per promuovere l’attività escursionistica in montagna.

Vie d’accesso

Il santuario è raggiungibile da quattro sentieri nei comuni di Sarezzo, Lumezzane, Marcheno, Gardone Val Trompia e dalla strada carrabile della Passata nella frazione saretina di Zanano.

.

.

Eventi

Vieni anche tu a 1.102 metri per scoprire le manifestazioni sportive e culturali che abbiamo preparato per il 2019.

Accesso carrabile al santuario

La strada della Passata è aperta fino all’8 settembre
ogni sabato e domenica (8-20)

Agosto aperta tutti i giorni (8-20)

Accesso carrabile al santuario

La strada della Passata è aperta fino all’8 settembre
ogni sabato e domenica (8-20)

Agosto aperta tutti i giorni (8-20)